2014

Diadmin

Ri-Trovamenti

SCOPERTE, PERCORSI, PROMESSE per i beni culturali nella Diocesi di Piazza Armerina tra bilanci e speranze.

mostra a cura di Filippo Salamone

PIAZZA ARMERINA, MUSEO DIOCESANO
31 luglio-26 ottobre 2014, dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16 alle ore 19,00; chiuso lunedì

INAUGURAZIONE MERCOLEDÌ 30 LUGLIO, ORE 18,00

Mercoledì 30 luglio alle ore 18,00, presso il Museo Diocesano di Piazza Armerina, si apre la mostra RI-TROVAMENTI. Scoperte, Percorsi, Promesse per i beni culturali nella Diocesi di Piazza Armerina tra bilanci e speranze.
L'evento espositivo nasce da un'idea maturata da Giuseppe Paci, Direttore dell'Ufficio per i Beni Culturali di Piazza Armerina nonché del Museo Diocesano, sede della mostra, in cui saranno proposte al pubblico alcune esperienze già compiute, altre in atto e altre in programma per la valorizzazione e promozione dei beni culturali ecclesiastici della città e della diocesi.
Si tratta di alcuni esempi del lavoro compiuto, ovvero ancora da portare a termine, dall'Ufficio Diocesano per i BB. CC. EE. e che ancora non erano stati proposti al pubblico. Nel solco della tradizione, il Museo Diocesano è stato il luogo privilegiato ove sono stati presentati i restauri di opere d'arte provenienti dalle chiese della Diocesi e promossi dall'Ufficio Diocesano BB. CC. EE. Alcune di queste talvolta sono state ritrovate nel corso di operazioni di catalogazione o di recupero dei beni architettonici, dopo decenni di oblio.
Contestualmente saranno esposte alcune opere, per le quali gli studi recenti hanno consentito una lettura e un inquadramento più aggiornato e attendibile, accanto ad un campione di opere d'arte contemporanea: il Museo Diocesano infatti è stato pioniere, tra i musei diocesani siciliani, nel proporre mostre d'arte contemporanea cristiana.
La mostra è completata dall'esposizione di alcuni documenti e reperti, che riguardano la figura di san Giovanni Paolo II, e dalle testimonianze delle esperienze compiute nel museo ovvero promosse dall'Ufficio BB. CC. EE. con la presentazione dei progetti futuri, tra questi l'impianto scientifico del realizzando allestimento del Museo Diocesano.
Per confermare la vocazione pastorale e la versatilità culturale del sito, durante l'esposizione è in programma un calendario di attività: incontri e dibattiti sui beni culturali ecclesiastici, convegni internazionali sul tema, presentazioni di volumi, concerti, presentazione di restauri tuttora in corso.
Curatore della mostra è Filippo Salamone, collaborato da Giuseppe Ingaglio.
All'evento inaugurale sono previsti interventi di mons. Rosario Gisana, vescovo di Piazza Armerina, don Giuseppe Paci, Direttore Museo Diocesano di Piazza Armerina, don Filippo Salamone, vicedirettore Museo Diocesano di Piazza Armerina, prof. Giuseppe Ingaglio, storico dell'arte e consulente scientifico del medesimo museo. È prevista inoltre la partecipazione dell' arch. Salvatore Gueli, Soprintendente Beni Culturali e Ambientali di Enna, e del dott. Lorenzo Guzzardi, Soprintendente Beni Culturali e Ambientali di Caltanissetta a testimoniare la reciproca collaborazione per la tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale del territorio della diocesi di Piazza Armerina.

 

...........................

Per Informazioni
Museo Diocesano di Piazza Armerina 0935-680113
piazza Duomo, 94015 PIAZZA ARMERINA (EN)
tel. 093585622; 0935680113-3
artesacrabbccee@diocesiarmerina.it